Cassano sì, Fioroni no

 

Come scrive anche il professore e compagno Li Causi, Antonio Cassano si può anche comprendere e giustificare, Fioroni no!

Fioroni dice che la gente quando lo ferma chiede di risolvere i problemi di tutti i giorni, la crisi, il lavoro che manca, i salari ecc.. ,non di definire i diritti delle persone omosessuali.

A parte dubito che esista qualcuno che lo fermi per strada, Fioroni è parecchio peggio di Cassano: oltre a non saper giocare a pallone è un parlamentare della Repubblica ed il dirigente di un partito che voglio continuare a definire progressista, non un ragazzo di bassissima estrazione cresciuto a Bari Vecchia, e se tutti hanno il diritto a dire cosa pensano, Fioroni dovrebbe avere anche il dovere di non essere reazionario.

Reazionario perchè l’idea di rimandare od annullare ogni discussione sui diritti fondamentali della persona perchè adesso siamo in emergenza (economica ma pur sempre emergenza) è un discorso estremamente fascista. La democrazia e la libertà non sono sospendibili e non può essere tale una democrazia che si autosospende.

Peraltro ricordiamo di Fioroni che, da ministro dell’istruzione, partecipò alla manifestazione clericale indetta dall’opposizione di centro destra, il Family Day, contro un timido disegno di legge del Governo in cui militava: allora nessuno lo fermava per strada per dirgli di occuparsi solo della crisi?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...