Pina

Pina Picerno ex segretaria nazionale dei Giovani della Margherita salì alla ribalta mediatica quando il fu segretario del PD, l’inutile Walter Veltroni la candidò capolista alla Camera in Campania al posto di De Mita: il buon Ciriaco offeso lasciò il PD rifugiandosi fra le braccia morbide del grande centro.

Prima di questo il buio: o meglio un buio per i molti, ma i pochi aficionados delle giovanili di partito avevano già avuto modo di conoscere la Picerno.

Bella e combattiva diventa segretaria dei giovani della Margherita in un congresso di fuoco, si dice (ma la memoria si è un po’ persa) super raccomandata dalla corrente ex popolare in barba alla volontà dei delegati. Nel processo di unificazione fra giovani Margherita e giovani DS si impone nonostante la posizione di iniziale svantaggio umiliando una dirigenza della Sinistra Giovanile che sarebbe generoso definire formata da incopetenti.

Dopo la candidatura assume un profilo più liberal (prima si era distinta per le posizioni no fecondazione, no gay pride in linea con “la Margherita dei grandi”) come contro altare di centrosinistra al Ministro Carfagna. Adesso, a parte qualche comparsata televisiva nelle trasmissioni della tardissima nottata non se ne sente molto parlare.

Come molti politici ha scoperto le potenzialità di twitter per la comunicazione: un suo tweet sul decreto anticorruzione è stato per qualche giorno fra i più riproposti di twitter.

Viva Pina, la regina dell’aumento pene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...