Memorie di Adriano

ed la criminale linea di pensiero di chi sostiene che la crisi si rivolve imponendo l’aumento della produttività del lavoro..

[..] Non credo che nessun sistema filosofico riuscirà mai a sopprimere la schiavitù: tutt’ al più ne muterà il nome. Si possono immaginare forme di schiavitù peggiori delle nostre, perchè più insidiose: sia che si riesca a trasformare gli uomini in macchine stupide ed appagate, che si credono libere mentre sono asservite, sia che si imprima loro una passione forsennata per il lavoro, divorante quanto quella della guerra presso le razze barbare [..]

Marguerite Yourcenar, Mémories d'Hadrien, 1951, Libraire Plon, Paris
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...