Ode a Zeman

Fin qui giunto di Boemia
con la tua prosa poco astemia

lucidissimo i tuoi strali
tu lanciasti contro squali

che con far scaltro e astuto
gli scudetti avean fottuto.

T’ascoltò quel magistrato
che, severo ed incazzato,

indagava i farisei
gabellanti 6-2-6.

Ma imbattibile è il Moloch
su nella sabaudia doc

perchè un altro ner togato
Guariniello ha sconfessato.

Ma noi non facciam più senza
della tua grande coscienza

che, a Vialli pria e a Del Piero
dopo, rese l’umor nero.

Anche se gridano “Scemo!
Mascalzone d’un boemo”

tu per noi sei Superman
lunga vita a te, Zeman.

di Mariano Grossi da qua

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...