Se il carnefice fosse anche vittima?

Imprinting culturale, precetti religiosi, fiducia nel prossimo, determinismo, ingenuità ecc.. Sono alcuni dei fattori che mi fanno guardare con orrore ai cappi, alla giustizia sommaria della folla ed alla convinzione dell’ irrecuperabilità di un individuo. “Non lo possiamo recuperare MAI PIU‘ “. Ci pensiamo mai alla violenza di certe parole? Alla violenza del MAI? Il ragazzo di 19 anni che ha massacrato due carabinieri ad un posto di blocco è solamente da punire e non da recuperare? O ci si deve anche interrogare su di una società che abbandona un giovane al suo destino?

Da una nota facebook di Elisa Tozzetti

Ho avuto solo oggi modo di chattare con mio cugino. 19 anni, abita nelle zone di origine degli aggressori. M. ed io, quasi 10 anni di differenza e stesse conclusioni: solidiarietà ai due carabinieri feriti, ma anche speranza che la vita offra ai 4 ragazzi un’altra opportunità.Anche loro sono vittime, non carnefici. Si tratta di avere voglia di fare il gioco del “cosa ci sta dietro”.Non si può pensare che la “caccia al rave” sia la soluzione.  Si può pensare, come diceva M., se: “ha fatto abbastanza il mio comune, la mia amministrazione, per creare luoghi di aggregazione alternativi e per salvare quei tizi non dal rave, ma dall’autodistruzione?”

“I comuni non hanno soldi” ho risposto.

“Perchè, secondo te, qui investono tutto nel museo della ‘ninnologia’ e non in un centro giovani?”

Ho saputo solo rispondere con un guizzo del mio proverbiale ottimismo propositivo ” fondala tu un’associazione”. Bella la risposta “lo faremo, se gli adullti non pensano a noi, dobbiamo organizzarci”…triste che un giovanissim senta questa distanza.

L’aggregazione e le passioni salvano la vita e le comunità, io credo. A Poggibonsi  questa attenzione, almeno negli ultimi anni, c’è. Ci sono spazi, ci sono opportunità (grazie anche all’impegno volontario di tanti giovani, supportati però da un’amministrazione attenta). Siamo fortunati. Non così da altre parti. Su questo anche la nostra “civile Toscana” dovrebbe e potrebbe fare un pò di autocritica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...