C’è rimasto un posticino in Siberia?

Si aggiunge alla lista delle persone disprezzabili Pieruigi Diaco (che è sempre stato border – line) per questo brillante corsivo per la sua rubrica “Il piccolo Principe” ogni sabato su Il Foglio.

Giù gli ormoni dalle quarantenni di sinistra! Il piccolo principe (come riportano le cronache di Dj&Ds sul Foglio agli inizi del nuovo secolo) è stato preda quotidiana, dalle parti di Via Giulia, di signore in bicicletta e cestello vogliose a dir poco di rotolarsi, su e giù, nel mio piccolissimo appartamento di Palazzo Sacchetti. Pomeriggi molesti e capricciosi dove la libidine si poggiava a gocce sulle pagine di Micromega e Internazionale sparse sul letto, tempi lontani quando i Ds toccavano le stelle e Silvio vendeva speranze credibili a noi mocciosi berlusconiani di sinistra. Le quarantenni di sinistra, curiose ma ipocrite di natura, se la facevano con noi ventenni e guai a passare a piedi o su due ruote dalle parti di Palazzo Grazioli. Invidiose ma generose, hanno sempre preferito la carne fresca al cerone di potere. Hanno degustato molti di noi attirandoci a consumare insalate ricche nei bistrot di Monti o regalandoci libri Adelphi incartati con elegante povertà. Ci hanno svezzato, ora ci odiano. Ma da qui a intrufolarsi nel letto di Putin, il passo è troppo liberal. Il coraggio, d’altronde, non le ha mai contraddistinte.

da qua

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...