Revoluti ON/OFF

L’ Assemblea Permanente Generale ed Intergalattica degli studenti dell’Università di Siena autoconvocata in seduta straordinaria, nel senso che siamo straordinariamente tanti, in una aula imprecisata di un polo imprecisato di suddetto ateneo, delibera in primis di cambiare la propria denominazione in Assemblea Permanente Generale ed Intergalattica degli studenti dell’Università A Siena, per includere nella mobilitazione anche gli studenti dell’Università per Stranieri, che tra l’altro portano anche un monte di fica..

Presidenza: La presidenza invita tutti a sedersi composti  e spiega con un breve intervento di 45 minuti i contenuti del DDL Gelmini concludendo che anche guardandolo nel modo più oggettivo possibile fa veramente cacare

Intervento 1 (studente): Viene illustrata la situazione all’interno delle facoltà, molte sono occupate, altre hanno occupato un aula, mentre a Lettere è sempre occupato il bagno del terzo piano perchè è l’unico con la carta igienica. Scienze è in mobilitazione, Farmacia è in mobilitazione, ed anche a Medicina si è intravisto un tipo che dentro a Panorama nascondeva una copia di Repubblica.

Intervento 2 (preside): Ricorda come lui nel 68 ai professori gli sputava in faccia, ma adesso non sputatemi che non ho gli occhiali. Dice che la Gelmini è ignorante che tutti la schifano, che voleva protestare, ma a casa aveva i muratori e si sa come vanno le cose quando hai i lavoratori in casa. Conclude invitando tutti a salire sul tetto, ma lui non ricorda dove siano le chiavi.

Intervento 3 (studente): i docenti pensano solo alla sicurezza di avere la tredicesima. Vergogna (applausi scroscianti)

Intervento 4 (studente): dichiara che il prossimo che sente parlare di workshop, gruppi di studio sulla riforma e comissioni di volantini lo ciondola dalla finestra (la presidenza getta via l’appunto con la bozza di proposta sulle commissioni)

Intervento 5 (studente): dice di essere di destra e di essere orgoglioso di esserlo (tre applausi). Che il Duce è il più grande statista del millennio, che il corporativismo è vera libertà e che le leggi razziali sono state solo un errore di distrazione. Comunque si dichiara contro la riforma (applausi) Perchè il diritto allo studio non si tocca (applausi scroscianti) a parte per i negri.

Intervento 6 (professoressa): dice di essere una ordinaria di prendere 5.000 euro al mese per 60 ore annue di didattica frontale e che è giusto che abbia tutele per il suo stipendio, perchè come l’operaio sciopera anche io allora.. (alla parola operaio l’assemblea applaude)

Intervento 7 ( studente): propone l’occupazione dell’edificio (applausi, urla di giubilo) per avere un luogo dove poter parlare e confrontarsi sulle nostre idee sulla riforma e sull’università che vogliamo

Intervento 8 (studente): appoggia l’idea di occupare, ma chiede che venga fatto con violenza, urlando parolacce, chiudendo tutto con catene ed arredi vari e cercando lo scontro con la polizia, perchè se non si prende qualche botta non è una vera occupazione

Intervento 9 (studente): dice che bisogna fare qualcosa, non sa cosa, ma è obbligatorio farlo. Perciò l’assemblea decida

Intervento 10 (studente): si qualifica come militante di Azione Universitaria – Studenti per le Libertà e dice che la riforma va letta tutta, che è bella, che combatte i baroni e che introduce il merito. Che se non si taglia oggi il diritto allo studio si dovrà tagliare domani nella sanità e vorreste voi essere parecchio preparati in antropologia culturale, ma pagare 150 euro un cerotto? (fischi) Se ne va maledicendo l’asse oramai palese fra Marco Travaglio ed i centri sociali

Intervento 11 (un tizio): “io non faccio l’università, l’ho fatta 4 anni fa ed adesso dopo essere stato a cazzeggiare in america latina lavoro come pubblicitario nell’azienda di mio zio che è di Sinistra Critica. Volevo dirvi, anche se stasera torno a casa perchè Siena è troppo provinciale e non c’è un sushi bar degno di questo nome, che non dovete rifiutare l’analisi perchè è alla base di tutto e che questi movimenti servono a prendere coscienza dei meccanismi del potere e che dovrebbero analizzare l’intero sistema dalla critica al lavoro, al sistema della valutazione fino ad arrivare allo sfruttamento del primo mondo sul terzo mondo, senza scordarsi il dramma palestinese. Chiude proponendo un gruppo di lavoro sulla Tobin tax e se ne va, perchè, massima solidarietà, ma lui non può restare (applausi da pubblico femminile perchè ha i baffi biondi ed è un fico)

Intervento 12 (studente): io vi parlo a nome del PD ed anche come studente, perchè sì sono uno studente, ma partecipo anche democraticamente alla democrazia interna del Partito Democratico,  volevo dirvi che il PD è con voi. Bersani infatti è salito sul tetto della sapienza, Veltroni per protesta ha scritto un nuovo libro e D’Alema ha proposto un governo tecnico. Volevo dirvi che noi siamo con voi ed insomma, se volete occupare occupate, se vi serve qualcosa, chiamateci pure perchè vi vogliamo bene anche se puzzate un po..

Presidenza: (accende facebook ed in previsione dell’occupazione chiede una fellatio alla matricola conosciuta all’assemblea della sera precedente)

[continua..?]
Annunci

2 thoughts on “Revoluti ON/OFF

  1. La dimostrazione che il racconto sopra è una balla sta nel fatto che, purtroppo, Sinistra Critica a Siena non ha un circolo.
    Figuriamoci uno zio che ha un’azienda pubblicitaria o qualcosa del genere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...