Sempre più blues

Riproponiamo le nostre 20 regole per fare un buon blues, pubblicate 7 mesi fa, per introdurre una grande notizia letta su L’Internazionale di questo mese. 

Pare infatti che un oscuro cantante blues, tal John Gus Johnson abbia fatto causa allo psicologo che lo aveva in cura. Le cure infatti lo avevano guarito dalla depressione, ma al contempo lo avevano rovinato: come uomo sereno infatti non metteva più nelle sue canzoni quella dose fondamentale di sfiga che è il pane di ogni bluesman.

Perchè come dice la regola 4  “Il Blues non ha a che fare con la possibilità di scegliere. sei dentro a un cavolo di fosso, un maledetto buco oscuro, piantato nel terreno e non c’è via d’uscita, ok?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...