Parlare con i libri

 

Cavolo di situazione quando i libri che vediamo riposti sugli scaffali ci suggeriscono bozze di dialogo semivissute, una coca cola già finita ed un pomeriggio di dicembre in cui non sembrava tutto così complicato.

 

C: Stavo per chiamarti (Giuliano Vigni, 2006)

D: Perchè dovrei affligermi ora? (Osho, 2000)

C: Prima che finisca la poesia (Fiorella Ferruzzi, 2005)

D: Come se io non ci fossi.. ( Slavenka Drakulic, 2000)

C: Mangiami pure.. (Dacia Maraini, 1978)

D: 5 giorni al diluvio (Elisabetta Broli, 2001)

C: Non è successo niente? (Antonio Skarmeta, 1996)

D: Non vedi niente lì? ( Massimo Carboni, 1999)

C: Non gioco più ( Francesca Longo, 2006)

D: Ho paura torero ( Pedro Lemebel, 2004)

C: Niente è sacro, tutto si può dire (Raoul Vaneigem, 2004)

D: Me ne vado ( Jean Echenoz, 1999)

C: Non cè problema ( Carlo Arrulani, 2006)

Soliloquio

 

C: Perchè odio volare (Henry Mintzberg 2001) Hai preso tutto ( Dorata Mastowska, 2002) Prima che ti svegli(assi) con un bacio (Daniele Vaira 2006).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...